Maria Elena Ania

Fotografare è  sempre stata una passione….   scattare foto che  immortalassero momenti speciali, ho riempito così album di ricordi . Ad un certo punto però ho  sentito la necessità  non solo di scattare foto ma di imparare a fotografare e ho seguito un corso con Paola Bordoni…

Ho scoperto come   attraverso le immagini catturate dalla macchina fotografica, si possa richiamare una emozione, veicolare un messaggio, raccontare la realtà.

Contrariamente a quello che pensavo  non c’è  niente di oggettivo in una fotografia ma tutto  nasce  nella mente  e nell’occhio del  fotografo.

Il momento più eccitante per me è quell’istante in cui quello che osservo  accende la mia mente e prefigurando  la scena   appoggio l’occhio sul  mirino aspetto il momento facendo scorrere le dita tra ghiere e pulsanti della macchina e trattenendo il respiro sento il clic… non c’è nient’altro…e’ un momento di estasi… Se il risultato è quello atteso c’è una soddisfazione incredibile ma quel momento è impagabile un viaggio dentro e fuori di me. Non ho ancora un genere che mi rappresenti  sono  in una fase di ricerca  anche se sono affascinata dalla foto in  bianco e nero non solo  per il suo alone nostalgico  ma trovo che  l’apparente semplicità di  forme linee, luce e ombre abbia un potente potere evocativo…

Questa presentazione richiede JavaScript.