Persone in ambienti astratti di Michela Poggipollini

Nella mia  prima presentazione su questo Magazine: “Marine Nordiche”,  riprese nel Nord Europa, i soggetti delle mie foto erano le persone, prese da lontano e quindi piccole o piccolissime, che camminavano su e giù sulle spiagge impossibilitati a sedersi per via delle maree.

02 Poggipollini Michela

In questa nuova raccolta di foto, selezionate tra immagini che nel tempo ho scattato a Roma o nei miei viaggi, sono tornata a scegliere  come soggetti persone riprese da lontano, non più inserite in ambienti naturali bensì in luoghi astratti, irriconoscibili e quasi enigmatici.

03 Poggipollini Michela

04 Poggipollini Michela

Queste architetture hanno forme particolari: angoli a gomito o che si spezzano creando triangolazioni, raggiere che si dipartono da punti invisibili e che si incrociano tra loro, muri trasparenti o a squame, curve  semplici o contorte come serpenti.

05 Poggipollini Michela

06 Poggipollini Michela

Anche i colori si susseguono gradualmente partendo da un azzurro intenso, per passare al verde con l’azzurro ed arrivare attraverso cenni di rosso ad un rosso pieno che si spegne nel bianco.

07 Poggipollini Michela

08 Poggipollini Michela

In questo contesto le persone, sia che siano concentrate  a far qualcosa,  vaghino senza meta o in trasparenza salgano le scale, sollecitano comunque la nostra attenzione.

09 Poggipollini Michela

10 Poggipollini Michela