Islanda: acqua, terra, ghiaccio, fuoco di Franco Brilli

Difficile scegliere delle foto tra quelle di un viaggio estivo in Islanda. Tante le suggestioni, i ricordi le emozioni che una terra come questa ti può dare. Impossibile sintetizzarle in 15 immagini.

Il passaggio da un ghiacciaio a un gaisyr ti dice subito dell’estrema varietà di fenomeni che possono avvenire qui. E se uno dice stabilità, fermezza, pace, candore, freddo, l’altro comunica che lì sotto c’è un mondo in fermento che ribolle e che ha bisogno di sfogare la sua forza in forma di vapore, fango e lava che, uscendo, scioglie il ghiaccio e crea fiumi irruenti e cascate impressionanti. Questi fumi e vapori formano nebbie nelle quali si fanno appena vedere le forme fantasmagoriche di scogli, pietre, iceberg e capisci perché la mitologia e le favole qui hanno avuto vita facile. E poi la natura viva, i fiori, le piante, gli animali. E mentre cerchi di fotografare una pulcinella di mare ti affacci a guardare l’oceano e vedi un’orca che insegna a cacciare al suo cucciolo. E infine i paesaggi struggenti della bassa marea, dei fiordi e dei tramonti infiniti di questa estate boreale.

04-islanda-140721-1142-1277

05-islanda-140724-1500-1949

06-islanda-140721-1329-1332

08-islanda-140722-1718-1756

09-islanda-140724-1219-2196

11-islanda-140726-1348-2783

12-islanda-140726-1401-2823

13-islanda-140726-1146-2685

15-islanda-140726-2251-3113